Feedback

Blind Date, esperienza fantastica, un invito alla fotografia pura, quella improvvisata dove devi portare a casa lo scatto, il risultato, come si insegna in tutti i corsi di fotografia…che poi è anche la base del lavoro del fotografo. Cinque fotografi e cinque modelle, nessuno sapeva nulla dell’altro fino all’ultimo, non conta essere un pro ma conta avere la passione per questo mondo, che è fantastico.
Alessandro (fotografo) – data 11/06/2017

È passata una settimana da questa bellissima esperienza che è stata per me una vera e propria avventura, iniziata sin dalle prime luci dell’alba in aeroporto a Bari dove mi sono imbarcato per Linate! Una volta arrivato, ho raggiunto con i mezzi (a Milano efficientissimi come sempre!) la zona Navigli dove avevamo appuntamento con tutto lo staff. Per me poi, la location indicata dall’organizzazione, mi ha stimolato in tutti i sensi: si trattava del prestigiosissimo Cross +Studio, dove hanno scattato e posato i/le migliori. Queste premesse, supportate dall’ottima comunicazione fornita da Michela, non m’hanno fatto avere dubbi sulla riuscita di questa “prima” assoluta. Ci ho creduto talmente tanto che ho persino rinunciato ad altri impegni pur di esserci. In ogni modo una volta che sono calati i “veli” sulle nostre identità, abbiamo iniziato a relazionarci un po’ prima di effettuare gli scatti veri e propri. Personalmente sono rimasto leggermente in disparte, sia per cercare la giusta concentrazione, che nell’osservazione discreta delle modelle nella loro dimensione naturale/sociale. Una volta raccolti un po’ di elementi e qualche spunto, ci siamo “catapultati” in una dimensione unica, una vera e propria sfida sia per noi che per le ragazze successivamente ritratte! Non era affatto facile, considerato il mio stile e approccio fotografico. Le modelle poi sono state disponibilissime, anche per loro non è stata una “passeggiata”, soprattutto per il fatto che non si trattava di professioniste, ma persone che avevano voglia ed entusiasmo di mettersi in gioco davanti all’obiettivo. Tutto ciò ha reso ancora più affascinante il tutto. Non abbiamo avuto né stylist, né parrucchieri, né tantomeno m.u.a. a disposizione, ma è stata una scelta condivisa da tutti per rendere il tutto più reale! Sono state due ore intensissime, ne sono uscito stremato (come tutti immagino) ma riguardando un po’ quello che abbiamo creato, posso ritenermi davvero soddisfatto. Michela ha diretto senza alcuna invadenza, lasciandoci assoluto campo libero in quanto già a conoscenza delle nostre capacità. Se avessi avuto il minimo sospetto della classica “fotoammucchiata” a fine di lucro avrei detto NO a prescindere. Qui c’era un progetto di una persona onesta e seria, un’idea da condividere assieme, ognuno poi l’ha raccontata a suo modo e nel suo stile. Al termine della sessione, mi sono sentito parte di una squadra vincente e con questo bellissimo ricordo son decollato verso la Puglia in tarda serata, dove una volta atterrato sentivo l’anima trasudare ancora tantissima emozione! Alla prossima!
Moris Pellè

Blind Date evento straordinariamente nuovo nel campo fotografico, vero incontro simbolico di due universi paralleli quello delle modelle e quello dei fotografi. La bellezza e l’originalità della organizzatrice, la fotografa/scrittrice Micaela Zuliani è l’idea nella avvicinare questi mondi al buio senza sapere cosa, chi, come si andrà a fotografare mettendosi in gioco e giocando, scherzando conoscendosi per far emergere la vera fotografia quella più pura, quella svincolata dai canoni classici dei workshop e cercando di raccontare la storia di persone mai conosciute prime e “rubarne” l’anima . Esperienza da reiterare sicuramente grazie all’ impeccabile staff organizzativo. Un saluto a tutti.
Gaetano (fotografo) – data 11/06/2017

Volevo ringraziarti per aver organizzato questa bellissima esperienza…sembrava di essere in una dimensione parallela per qualche ora…cambiare fotografo mi ha permesso di capire meglio che la fotografia non é semplicemente una macchina costosa,ma soprattutto é fatta di protagonisti e atmosfera! Bellissima esperienza ed é un onore averne fatto parte!
Ilaria (modella) – data 11/06/2017

Intanto grazie per avermi dato l’occasione di fare questa bella esperienza, non capita spesso di avere a disposizione 5 modelle e uno studio come Cross studio.
Circa l’organizzazione forse occorre una scaletta anche per la posizione nello studio in modo da non interferire tra fotografi mentre si scatta. Per trucco e parrucco io non ne ho avvertito la necessità, in questa fase mi interessa in modo particolare la gestione della modella e della luce e non dovendo rendere conto ad un committente questo aspetto non l’ho avvertito come prioritario e poi le ragazze mi sono sembrate più naturali e vere.
Osservando le foto mi sono reso conto di aver fatto molti errori e alcune cose, col senno di poi, le avrei fatte in modo diverso, ma è vero anche che quando hai poco tempo e sei sotto pressione ti lasci guidare dall’istinto e a volte escono cose interessanti che forse non pensavi di fare. Un grazie particolare anche alle ragazze che sono state veramente carine pazienti e disponibili.
Ah, niente photoshop, niente bugie, solo donne vere.
Ruben (fotografo) – data 11/06/2017

Per me è stata un’esperienza indimenticabile. Mi sono divertita molto, sentita a mio agio ed ho trovato strepitosa l’idea del blind date con i fotografi. Ti ringrazio tanto per questa bella iniziativa.
Elisa (modella) – data 11/06/2017

Anche io sono stata molto felice di aver partecipato a questa splendida iniziativa. Il mettersi in gioco con 5 fotografi sconosciuti è stata una sfida con me stessa, non mi ha creato nessun imbarazzo anzi mi ha reso ancor più fiera e sicura di me portando più in alto la mia autostima. Le modelle erano tutte belle e ” della porta accanto ” mi è piaciuto anche questo . Ti volevo ringraziare tanto per questa opportunità che mi hai dato che sicuramente ripeterò!
Francesca (modella) – data 11/06/2017

Esperienza simpatica e divertente. Molto stancante pero’. Consiglio non oltre i 4 partecipanti per agevolare l’utilizzo degli spazi e la coordinazione tra gli stessi. Fantastica la gestione dei tempi.  Fantastico. Da fare!
Federica (modella) – data 11/06/2017

Ho partecipato al Blindate per curiosità e per fare una nuova esperienza. La location era incantevole tutta bianca e luminosa una sorta di paradiso per le foto. E’ stato bello lavorare tutti assieme e scoprire i vari modi di fare fotografia in modo del tutto personalizzato. Ho provato varie emozioni con ogni fotografo ognuno dei quali ha cercato di creare armonia, incoraggiare, parlare anche di se stessi per conoscersi quel minimo in piu, ma con un fotografo , Gaetano Benedet non mi sono trovata bene, mi sono sentita a disagio e imbarazzata a causa di alcune richieste di posa e commenti. La mia reazione è stata bloccarmi sul momento ed eseguire quello che mi era stato detto perché pensavo di doverlo fare… Non avendo esperienze non sapevo che comportamento adottare anche per non creare problemi alla favolosa Micaela grandiosa donna che stimo, nonostante tutto mi è servito a capire come comportarmi in un futuro.
Eva (modella) – data 11/06/2017

 

 

 

 

 

Annunci